Posts Tagged 'mostre'

Pittura e poesia tra immagini e parole – Pinerolo, 10 settembre 2010

“Pittura e poesia tra immagini e parole”, questo il tema dell’incontro che ha visto fondersi in modo sorprendentemente naturale la lettura di poesie e la silenziosa ma incisiva armonia dei lavori di Maurizio Rinaudo nella sua galleria di Pinerolo.
I poeti presenti: Norma Bertalmio, Marina Flecchia e i poeti dello spazio artistico Myo-sotis, Danilo Torrito, Postremo Vate hanno dato la loro interpretazione a vari temi scelti: le stagioni, vedute di città, descrizioni della natura, “dipingendo” con le parole ciò che il pittore aveva descritto nei suoi lavori. Le analogie, le “combinazioni”, le coincidenze che sono scaturite da questa commistione di arti hanno sorpreso tutti, me per prima.
E’ stata una serata speciale in cui lo sguardo veniva attratto dai colori e dalle forme mentre la mente seguiva il cammino delle parole, guidata dall’interpretazione degli stessi poeti.

Al termine del piccolo rinfresco, Danilo Torrito ha letto “Serata tra poeti”, versi composti tempo fa e che in quel momento hanno trovato la perfetta collocazione. Una ulteriore dimostrazione che la creatività, nel suo vorticare e nel suo incedere a volte disordinato è in realtà sempre alla ricerca del luogo in cui mettere le sue radici e, immancabilmente, lo trova.
Nicoletta Fabrizio

sito del pittore Maurizio Rinaudo  http://mauriziorinaudo.it

sito del poeta Postremo Vate  http://www.postremovate.com

SERATA TRA POETI

Degustando un buon brachetto
stavo innanzi al caminetto
col mio solito blocchetto
pronto a scrivere un sonetto

Ad un tratto e mi par strano
vedo un’ombra sul divano
che sussurra in tono umano:
“Ciao Danilo… son Gozzano!”

Faccio un salto un pò più in là
forse il vino agisce già
ma chi ha detto ‘son Gozzano’
lo ripete e non invano

A ‘sto punto gli rispondo
per le rime… mentre grondo
e gli dico: “Sei Gozzano?
Danne prova con un brano”

Lui comincia a verseggiare
I Colloqui mi sciorina
a me sembra di sognare
riconosco la sua rima

D’improvviso un gran boato
che mi smorza pure il fiato
poi qualcuno forte bussa
annunciando: “So’ Trilussa!”

Scruto subito Gozzano
torinese assai nostrano
che mi dice piano piano:
“Chi ha invitato sto romano?”

Prendo i tempi… quelli giusti
e lo grido in un sol fiato:
“Sarai mica quel Salustri
dal cognome anagrammato?”

C’è gran quiete alla richiesta
poco dopo… la tempesta:
“C’hai azzeccato… so’ Salustri
so’ de Roma tra i più illustri”

Quel che accadde non lo so
fatto sta che dopo un pò
siam seduti tutti e tre
lì a stappare un Cabernet

Mentre Guido con il cuore
rime dedica alla Mole
Carlo Alberto sta a poetare
alla Cupola… papale

Poi Trilussa ed il Gozzano
a me chiedono una mano:
“Facce al brucio ‘na quartina
fatta all’uopo e colla rima!”

Io je dico: “Che ce vo’
magno rime ormai a gogò
co’ ‘sta rima nazionale
sarò ultra popolare:

la Torino collinare
sta a Gozzano e ai subalpini
come Roma capitale
sta a Trilussa… e ai rugantini”

Mi hanno subito adottato
la staffetta poi passato
e chiamandomi… “poeta”
han ripreso la pia meta

Questi “allegri” personaggi
dalli versi pure saggi
mi hanno messo tra i poeti
nella rosa degli esteti

Quanno poi me so’ sveiato
me sentivo frastornato
pure er foco ner camino
me pareva un pò ‘mbriachino

Con ‘sti versi scritti al volo
or vi chiedo un parer solo:
“Io che adesso sto tra loro
me lo merito… l’alloro?”

Danilo Torrito


Annunci

Sette giorni di appuntamenti

Giovedì 10 giugno, alle 21, presso “Il Circolo” in via Vittorio Veneto 11 a Carignano (To)
Presentazione di “Il viaggiatore di gennaio” di Teodora Trevisan.
Incontro realizzato dall’associazione culturale “Polvere di luna” (www.polveredilunarivoli.splinder.com) in collaborazione con Neos Edizioni per il ciclo “Un tema più azioni per confrontarsi – Amore ai tempi del precario”.
L’incontro sarà arricchito da una mostra di quadri a cura di “Imparalarte”, atelier di pittura di Amelia Alba Argenziano (via Rombò 22/A Rivoli – To).

——————

Venerdì 11 giugno, alle 20, presso la Sala Scudieri – Borgo Castello del Parco “La Mandria”
Presentazione di “Aquile e gipeti” di Maurizio Chiereghin.

——————

Martedì 15 giugno, alle 17,30, presso Animaglia in via Galliari 31 – Torino
Presentazione di “Gli asciugamani in tinta” di Nella Re Rebaudengo.

——————

Mercoledì 16 giugno, alle 20,30, presso il Castello di Vinovo in via del Castello – Vinovo – To
Presentazione di “Correva l’anno 1704” di Pietro Terzolo.

——————

Giovedì 17 giugno, alle 17,30, presso Palazzo Sormani in piazza Solferino, 22 – Torino
Presentazione di “Alla maniera di…” di Enrico Chiaves.
Con la partecipazione del cantautore folk Martin (Bruno Garino). Ingresso gratuito sino a esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria. Organizzato dal Consiglio Regionale del Piemonte all’interno del ciclo “Invito in giardino”. Tel. 011 5757371.

——————

Giovedì 17 giugno, alle 21, presso il circolo culturale ricreativo “Cral Smat” in strada Del Nobile 12 – Torino
Presentazione di “Intorno al fiume” di Stefano Camanni e Ippolito Ostellino.
Incontro realizzato dall’associazione culturale “Polvere di luna” (www.polveredilunarivoli.splinder.com) in collaborazione con Cral Smat e Neos Edizioni. L’incontro sarà arricchito da una mostra di quadri a cura di “Imparalarte”, atelier di pittura di Amelia Alba Argenziano (via Rombò 22/A Rivoli – To).

“Donne” Collettiva – 12 artiste per un pensiero libero

“Donne”  Collettiva – 12 artiste per un pensiero libero in occasione della Festa della Donna – Donna Sommelier in collaborazione con il Corriere dell’Arte ospita i lavori dal 6 al 20 marzo.

Location: Donna Sommelier Europa – Spazio Castello – Piazza Castello, 9 – Torino – tel. 0115785220 (telefonare per orari visite).

“naviganti” by Valeria Tomasi

LE STAGIONI DELL’AMORE

“Le stagioni dell’Amore”

bi-personale di Elena Mirandola e Valeria Tomasi a Cherasco
La mostra dal 6 al 28 febbraio, alla galleria “evvivanoé esposizioni d’arte”

Curatrice Sara Merlino

La galleria d’arte contemporanea “evvivanoé esposizioni d’arte” di Cherasco (Cuneo) dedica il mese di febbraio agli innamorati, ospitando la mostra “Le stagioni dell’Amore”, bi-personale delle artiste Elena Mirandola e Valeria Tomasi, a cura di Sara Merlino.
L’esposizione, a ingresso libero, è visitabile da sabato 6 a domenica 28 febbraio con orario 16-19 dal mercoledì alla domenica o su appuntamento.

«Colore, spensieratezza e allegria: una Primavera in anticipo per i nostri occhi ormai abituati all’inverno, al bianco del cielo e al candore della neve – descrive l’allestimento Sara Merlino, direttrice artistica di evvivanoé – Le due artiste esprimono una comune affezione per i toni caldi, le sfumature vivaci e per una visione del mondo dolce, gentile e “sorridente”. In attesa di una nuova stagione dell’amore che speriamo non tardi ad arrivare…».

Pillola d’arte: Monet – il tempo delle ninfee

Milano, Palazzo Reale – 30 aprile-27 settembre 2009 – Le grandi Ninfee, i capolavori dell’arte di Claude Monet, per la prima volta a Milano.

10Nel 1890 Claude Monet, il padre dell’impressionismo, acquista la casa e il giardino di Giverny, lungo la Senna, a nord di Parigi. Fino ad allora egli aveva sempre condotto un’esistenza da nomade, alla ricerca dei mutamenti della luce, dalla Normandia all’Italia, dall’Inghilterra alla Norvegia.

Quando acquista la casa di Giverny, Monet è a metà della sua vita.

In questa casa vivrà il resto della sua lunga vita, cercando senza sosta di realizzare quella che considera ormai la fonte di ispirazione più importante per la sua arte: il suo giardino. Accanto al giardino francese, con i fiori che ha piantato in un primo tempo, egli costruirà il suo giardino giapponese: qui, in uno stagno circondato da salici, fioriranno le più diverse specie di ninfee.

Proprio a questi trent’anni della sua vita, al “tempo delle ninfee”, è interamente dedicata la mostra allestita nelle sale nobili di Palazzo Reale a Milano.

Testo e immagine tratti dal sito http://www.mostramonet.it

Mostra di Valeria Tomasi

tomasi“Mi piaccion le fiabe, raccontane altre” – 23 maggio-14 giugno 2009
via Vittorio Emanuele, 56 – Cherasco CN
orario 16.00-19.00 dal mercoledì alla domenica – ingresso libero.

Saranno le atmosfere di fiaba a fare da trait d’union della mostra in programma dal 23 maggio al 14 giugno alla galleria “evvivanoé esposizioni d’arte”, durante la quale verranno presentati i più recenti lavori di tre artisti piemontesi: Silvana giraudo, Valter Massia e Valeria Tomasi.
Valeria Tomasi è nata a Rivoli (Torino), città in cui vive e lavora. si è diplomata al primo liceo artistico statale e ha frequentato l’Accademia delle belle arti di Torino, dove si è diplomata nel 1991.
La sua attività artistica è molteplice e ricca: pannelli pittorici, scenografie, illustrazioni e argille. in tutte le sue creazioni regnano grazia e armonia.
La sua arte è un invito a immergersi in atmosfere fiabesche e magiche, spesso accolti da sorridenti personaggi, usciti direttamente dalla fantasia, che abitano mondi favolosi in cui il colore e le forme morbide invitano quasi al tatto, alla carezza.
Numerose le mostre personali, collettive e gli eventi a cui Tomasi ha partecipato dagli anni Novanta a oggi. gestisce un proprio laboratorio artistico a Rivoli, ai piedi del castello celebre per l’arte contemporanea, in cui organizza corsi e laboratori di pittura e sperimentazione artistica.

Sito internet personale: http://www.formedivaleria.it

Sara Merlino

Personale di Valeria Tomasi – 5 maggio – Inaugurazione

Personale di Valeria Tomasi – valeria_tomasiInaugurazione 5 maggio – ore 18.30

Dal 5 maggio al 19 maggio 2009 – Via Rosolino Pilo, 14 – Milano

Dall’Aida, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi rappresentata per la prima volta nel 1871, prende spunto l’intero ciclo di lavori realizzato da Valeria Tomasi in occasione della sua prima mostra personale a Milano. Non è certo facile confrontarsi con un soggetto tanto amato e soprattutto universalmente noto, ma non lo è neppure affrontare una trasposizione su tela di una storia pensata e nata per essere rappresentata e cantata su un palcoscenico. Ma aldilà della scelta coraggiosa, la Tomasi ha saputo, con l’umiltà e la freschezza che le sono proprie, ridare nuova linfa ad una storia dai connotati ben saldi e che sembrerebbe lasciare poco spazio a nuove interpretazioni.

… Più che all’amore tra Aida e Radamés, tanto contrastato che li porterà alla tomba, e certo l’aspetto più ovvio di tutta l’opera, la Tomasi punta l’attenzione sulle due figure femminili, la già citata principessa etiope ed Amneris, figlia del Faraone. Entrambe innamorate dello stesso uomo – Radamés è un comandante dell’esercito egiziano, e come tale combattuto tra l’amore per Aida e la fedeltà al Faraone, mentre non ricambia affatto l’interesse di Amneris –, le due donne divengono l’alibi per raccontare l’animo muliebre, tanto affascinante quanto complesso ed intricato labirinto di emozioni e sensazioni.

… È l’opera tragica che torna a rivivere, rivisitata ed eterea, in chiave fiabesca.

Roma, 28 aprile 2009

Adelinda Allegretti


FACEBOOK – AMICI DI NEOS

Wikio - Top dei blog - Letteratura
Aggregatore rss
Blogstreet, dove il blog è di casa
pubbli_volario Illustrazione di Valeria Tomasi
ottobre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Creative Commons License
Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported.

amicidineos@gmail.com

Questo è l'indirizzo e-mail a cui inviare brani, racconti, poesie, tutto ciò che volete appaia sul blog.

http://www.neosedizioni.it

Il sito della casa editrice. La NEOS EDIZIONI si occupa dal 1996 di autori e tematiche del territorio. Le sue tredici collane spaziano dalla narrativa e memorie femminili alle autobiografie, alle raccolte di poesie e al giallo. Una particolare attenzione è data ai libri illustrati per l'infanzia, alla storia, cultura e tradizioni del Piemonte, alle ricerche storiche, ai cataloghi d'arte e agli scatti di viaggio.