Posts Tagged 'biografia'

Primi eventi di febbraio

Mercoledì 3 febbraio alle 17.00, presso la Biblioteca della Regione Piemonte in via Confienza, 14 – Torino – Conferenza “Feste barocche alla corte sabauda fra ‘600 e ‘700” – Intervengono:

Giusi Audiberti, studiosa di storia piemontese.

Vittorio Cardinali, giornalista e presidente dell’Associazione “Immagine per il Piemonte”.

Donatella Garitta, scrittrice.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

———————-

Venerdì 5 febbraio, alle 21.00, presso la Sala consiliare in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa – Chivasso (To)

Presentazione di “Ascoltando Coltrane” di Patrizia Valpiani.
Introduce e modera Mario Corsato.
Letture a cura di Marco Gerli.
Con la partecipazione di Silvia Ramasso, editrice Neos, e Carmen Mortellaro, presidente Fedra onlus.

———————–

Venerdì 5 febbraio, alle 21.00, presso la Biblioteca Comunale di Carmagnola (To) in via Valobra, 102
Presentazione di “Giuseppe Botta” di Massimiliano Borgia.

Presentazioni di metà novembre

Sabato 14 novembre, alle 21.00 presso l’Atl-Agenzia Turistica Locale del Canavese e delle Valli di Lanzo, via Umberto I, 9 – Lanzo – To – Presentazione di “Giuseppe Botta”, a cura di Massimiliano Borgia.

Giovedì 19 novembre, alle 20,45, presso la libreria “La torre”, piazza E. Pertinace, 8/b – Alba – Cn – Presentazione de “La sbadante” di Marisa Porello.

Il fiore del lino, di Giusi Audiberti

audiberti linoIl nostro libro del giovedì è: Il fiore del lino. Filippo san Martino d’Agliè fra storia e romanzo, di Giusi Audiberti, torinese, insegnante di Lettere, appassionata e ricercatrice di Storia piemontese.

Nel libro viene raccontata la storia del Conte Filippo San Martino D’Agliè. Quello che ne esce è uno squisito cesello letterario che ci restituisce non solo la figura del gentiluomo piemontese, ma anche la cultura di un’epoca.

Recensione tratta dal sito http://www.arcilettore.it

————————————

La straordinaria figura di un gentiluomo piemontese del Seicento: uomo d’armi e politico, poeta e musicista, creatore del “ballet de cour” e favorito di Madama Cristina. La storia di un amore unico. “… il conte Filippo d’Agliè era nato a Torino il 27 marzo 1604 da una famiglia di antica nobiltà, che vantava un’illustre discendenza dal marchese Arduino d’Ivrea: era il secondogenito del conte Giulio Cesare San Martino e di Ottavia Gentili, ed era nipote del conte Ludovico d’ Agliè. Giovanissimo, Filippo intraprese la carriera delle armi, distinguendosi nella guerra contro Genova, in quella del Monferrato e nell’assedio di Verrua…”.

Giusi Audiberti è inoltre autrice di: Colombina d’amore e le sue sorelle. Luoghi e memorie di donne in Piemonte tra Sei e Settecento (2005).

La grande casa rossa, di Pier Giorgio Mora

mora casa rossaLa grande casa rossa racconta fatti che si sono svolti dal ’39 al ’45 in un piccolo paese della Val Sesia, Fobello, e nella sua vallata. Partendo dalla storia della famiglia Mora l’autore si allarga a comprendere gli avvenimenti storici e con l’occhio dell’adolescente di allora cerca di dar loro un significato, di trasformare l’orrore e la paura nei cardini di una umanissima riflessione alla quale fare riferimento per la propria crescita civica ed etica. L’opera trascende la biografia familiare, per diventare affresco epico di un momento nel quale la Storia si mescola con la vita quotidiana e gli eroi sono sì, i partigiani che combattono nella vallata ma ancora di più lo sono tutti gli abitanti del paese, dal parroco che nasconde i ricercati, ai bambini che non capiscono, dal negoziante alle prese con gli approvvigionamenti alimentari, al medico, alle donne che cercano di mandare avanti la casa con quel poco che c’è.

Nato a Milano 73 anni fa da famiglia milanese, nonno e papà battezzati in San Giorgio, Pier Giorgio Mora ha passato una vita vendendo “stracci”, tessuti italiani, britannici, francesi e indiani all’industria della confezione. In India, Gran Bretagna e Irlanda, in Francia il milanese non era proprio la parlata più usata. Quando nel 2005 smette di lavorare per ragioni di salute, il milanese affiora come unico linguaggio con cui comunicare nella nuova situazione. E diventa prezioso, quando, conosciuti in successione tre ospedali, decide di ridersi addosso per rianimarsi e per rianimare coloro coi quali veniva a contatto.

La belle des belles – Vita di Virginia Oldoini Contessa di Castiglione

# cope_pettenati 2Questa settimana presentiamo il libro di Amedeo Pettenati: LA BELLE DES BELLES – VITA DI VIRGINIA OLDOINI CONTESSA DI CASTIGLIONE.

Sullo scacchiere geopolitico internazionale del XIX secolo è in gioco il futuro di quel territorio che presto prenderà il nome di Italia. Tra le figure che si muovono sui riquadri della Storia, Cavour, Costantino Nigra, l’imperatrice Eugenia, Napoleone III, su tutti domina per una sola brevissima ma accesa partita una regina: Virginia, contessa di Castiglione. Intorno a lei adoranti si affollano i pedoni: i numerosi uomini conquistati per capriccio, per interesse, più raramente per passione. I libri di storia non hanno reso onore a questa donna nel cui animo hanno convissuto l’impegno politico e diplomatico, l’amore per il lusso e la mondanità, il fiuto per gli affari. Una donna così consapevole della sua bellezza e del suo fascino da affidare alla fotografia, la nuova arte che veniva alla luce proprio in quel periodo, il compito di moltiplicare all’infinito e perpetuare fino ai giorni nostri il suo desiderio di essere ammirata.

In queste pagine la vita di Virginia, dal suo fulgido periodo di gloria agli anni della solitudine viene descritta con particolare attenzione al contesto storico, ai collegamenti tra le vicende, ai dettagli di costume. La contessa di Castiglione appare così come una dea moderna, una figura femminile misteriosa e ammaliante, pur con le sue debolezze, ma anche strumento agli ordini del potere e vittima delle sue stesse arti seduttive, non dissimilmente da tante altre donne delle quali non ricordiamo più nemmeno il nome.

Amedeo Pettenati è nato nel 1970 e si è laureato in filosofia, ma ha sempre coltivato una passione per la storia, scrivendo la sua tesi in storia moderna. E’ giornalista professionista del Giornale del Piemonte, dove si occupa di cultura. Cresciuto a Pino Torinese ora vive a Chieri.


FACEBOOK – AMICI DI NEOS

Wikio - Top dei blog - Letteratura
Aggregatore rss
Blogstreet, dove il blog è di casa
pubbli_volario Illustrazione di Valeria Tomasi
agosto: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Creative Commons License
Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported.

amicidineos@gmail.com

Questo è l'indirizzo e-mail a cui inviare brani, racconti, poesie, tutto ciò che volete appaia sul blog.

http://www.neosedizioni.it

Il sito della casa editrice. La NEOS EDIZIONI si occupa dal 1996 di autori e tematiche del territorio. Le sue tredici collane spaziano dalla narrativa e memorie femminili alle autobiografie, alle raccolte di poesie e al giallo. Una particolare attenzione è data ai libri illustrati per l'infanzia, alla storia, cultura e tradizioni del Piemonte, alle ricerche storiche, ai cataloghi d'arte e agli scatti di viaggio.