DOMINE NON SUM DIGNUS, di Erina Russo De Caro

Una lacrima sul viso. No, non è l’accenno ad una nota canzone, è piuttosto il riferimento al più originale ritratto che esista di Camillo Benso di Cavour. E’ un busto marmoreo, probabilmente coevo, inedito, conservato al Grand Hotel de la Minerve di Roma.
Sul volto pensieroso del grande statista, sulla guancia destra è evidente che scende una lacrima. Scherzo dell’artista? Difetto del marmo? Riferimento alle dicerie sulla sua conversione? Non si sa, ma è tale la singolarità dell’opera d’arte, anonima, che io l’ho voluta immortalare sulla copertina del mio libro dal titolo “Domine non sum dignus” e, riconosciamolo, non poteva essere titolo più indovinato. La Neos Edizioni ha scelto Roma come la sede più adatta per la prima presentazione del libro che verte sugli ultimi momenti di vita di Cavour.
In fondo proprio lui ha voluto che roma diventasse la capitale dell’Italia Unita. Ci siamo ritrovati, così, in tanti, al Grand Hotel de la Minerve, tra i più raffinati alberghi d’Europa che vanta, nell’attività alberghiera, più di 200 anni, portati brillantemente. ci siamo ritrovati nel lussuoso salone “Olimpo” ove è conservata una collezione di statue classicheggianti dello scultore R. Rinaldi, molto apprezzato dalla Regina Margherita. Tra i presenti, molti piemontesi tra cui l’illustre cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo accompagnato da Monsignori della Segreteria di Stato. C’erano anche rappresentanti di Casate che vantano tra gli antenati famosi Pontefici: la marchesa Fiumi Sermattei della Genga (papa Leone XII) e i conti Piccolomini (papa Pio II). I relatori: l’editore Silvia Ramasso che ha messo in evidenza i vari documenti inediti da me trovati nell’Archivio Segreto Vaticano, il  prof. Lino Temperini docente della Pontificia Università “Antonianum” e il giornalista Giangiulio Radivo.
Poiché l’argomento era la conversione, inevitabile il riferimento a Gramsci, ricordato in quei giorni sui giornali. Ne è seguito un dibattito. L’argomento non è ancora chiuso.

Erina Russo De Caro, gennaio 2009

Annunci

0 Responses to “DOMINE NON SUM DIGNUS, di Erina Russo De Caro”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




FACEBOOK – AMICI DI NEOS

Wikio - Top dei blog - Letteratura
Aggregatore rss
Blogstreet, dove il blog è di casa
pubbli_volario Illustrazione di Valeria Tomasi
giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Creative Commons License
Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported.

amicidineos@gmail.com

Questo è l'indirizzo e-mail a cui inviare brani, racconti, poesie, tutto ciò che volete appaia sul blog.

http://www.neosedizioni.it

Il sito della casa editrice. La NEOS EDIZIONI si occupa dal 1996 di autori e tematiche del territorio. Le sue tredici collane spaziano dalla narrativa e memorie femminili alle autobiografie, alle raccolte di poesie e al giallo. Una particolare attenzione è data ai libri illustrati per l'infanzia, alla storia, cultura e tradizioni del Piemonte, alle ricerche storiche, ai cataloghi d'arte e agli scatti di viaggio.
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: