Archivio per settembre 2009

Vacanza di speranza

Da Caterina Catalano e Marilù Tomaciello, le autrici di CERCANDO FABRIZIO, STORIA DI ColdellysLibroUN’ATTESA SENZA RESA ci giungono queste belle immagini che testimoniano il grande affetto che sostiene la loro ricerca.
Ecco la descrizione che le accompagna:

E’ PARTITO DALLE PIU’ ALTE VETTE PIEMONTESI PER
RAGGIUNGERE LE CALDE SPIAGGE CALABRESI E… RIENTRARE
NELL’ABBRACCIO DEL SINDACO DELLA CITTA’ COLLEGNESE.

Caterina e Marilù




Mare

www.fabriziocatalano.it

CateSindacoMari


.

Primi eventi di ottobre

Giovedì 1 ottobre, alle 21,00, presso Banca Mediolanum – corso Galileo Ferraris 50 – Torino –  presentazione di CONFITEOR, di Roberto Meistro.

Sabato 3 ottobre, alle 17.00, Presso Ecomuseo del Freidano – Via Ariosto, 36 bis – Settimo Torinese (To) – presentazione della raccolta LA CASA DELLA POETA, di Marisa Porello.

Opinionista beffarda. Gli Assoluti

Nella nostra modesta vita capita spesso di incontrarci con alcuni Assoluti, che non sono concetti teologici o filosofici, bensì una categoria di persone.
Sono quelli che sono sempre fortemente, assolutamente per l’appunto, certi delle loro convinzioni, dei loro gusti, dei loro giudizi. Con tono categorico affermano le loro verità, lasciandoci sempre smarriti e senza parole. Uno già non è sempre un mostro di sicurezza, ma il trovarsi a confronto con tali persone mette il panico, voglia di salutarli in fretta e fuggire a casa, a riprendere il controllo della situazione e cercare conferme o per lo meno cambiare discorso immediatamente, scendere su un terreno neutrale e tranquillizzante che non dia la sensazione di essere un perfetto imbecille.
In questi frangenti, infatti, si perdono immediatamente le capacità di difendere i propri punti di vista che, di fronte agli Assoluti e alle loro affermazioni, perdono immediatamente di forza e di incisività. Faccio un esempio: siamo in compagnia, si parla del più e del meno, si fanno esempi, citazioni. Ad un certo punto ci viene l’idea di citare Fruttero e Lucentini. L’Assoluto presente si rivela in tutta la sua magnificenza: ”Odio Fruttero e Lucentini”.
E tu inizi a sudare in silenzio.
Altro esempio: si parla di musica, qualcuno dice di aver appena comperato, ascoltato, che so, un bellissimo pezzo di Chopin; c’è sempre l’Assoluto di turno che proclama: “Non sopporto Chopin”.
Talvolta ci si trova serenamente a pranzo o a cena e magari a qualcuno viene in mente di magnificare uno stupendo cacciucco mangiato da qualche parte. “Che schifo il cacciucco! Non mi dirai che ti piace!” e tu ti rendi conto, con questa affermazione, di aver inferto un duro colpo all’opinione che il Depositario del Vero aveva di te.
Il tutto viene detto con un tono insindacabile, tanto che tu ti senti,  per aver letto con somma soddisfazione l’opera omnia di Fruttero e Lucentini o per amare Chopin, una merda.
L’irrisione altera che trasuda dallo sguardo degli Assoluti è mortificante, con l’effetto di gelare, oltre che tutta l’atmosfera della riunione conviviale, qualunque capacità di ribattere con argomentazioni che sicuramente si posseggono, ma che ci restano fantozzianamente nel gargarozzo, riuscendo a farci piegare debolmente le labbra in un umile, imbarazzato sorriso.
Gli Assoluti non sono in grado di immaginare che, forse, fanno affermazioni di cui un essere umano di media sensibilità e cultura dovrebbe vergognarsi; essi sono sicuri della loro ragione e vivono felici.
Le merde, come detto prima, siamo noi.

Gianfranca Fra, autrice di: Delitti e provette

Rime in vacanza

Danilo Torrito ci invia questa foto di  “Passaggi” corredata da una descrizione molto particolare:

DSCF7583

Tra dei fiori bianchi e rosa
il mio libro si riposa
e le sette formichine
vanno verso le piantine

I “Passaggi” stan lì stesi
tra quei verdi così accesi
e le rime declamate
son per ora… addormentate

Al lettore incuriosito
faccio il mio speciale invito:
“Solo tu le puoi svegliare
ma le devi pur comprare!!!”

Premio Nazionale ARTE CITTA’ AMICA – VI edizione

rota surraTre titoli Neos Edizioni sono stati selezionati tra i finalisti, si tratta di:

Di donne e di gatti, di Gemma Rota Surra

Il circolo degli dei, di Daniela Lovera,

La sbadante, di Marisa Porello.

Congratulazioni alle autrici!

http://www.artecittaamica.it

porello sbadante

lovera

I misteri dell’Aquila Film, di Clementi

# cope_aquilafilm“I misteri dell’Aquila Film” vuole essere, oltre che una divertente forma di intrattenimento, un affettuoso omaggio a un periodo magico di Torino: i tempi d’oro di “Filmopoli”, i tempi in cui la città subalpina si avviava a diventare la capitale mondiale del cinema. Con il suo omonimo giornalista-detective, l’autore ci conduce per mano attraverso quella febbrile Torino anni Dieci, tra drogherie, set cinematografici, mercatini rionali, pioneristiche redazioni di giornali, baracconi… in un crescendo di tensione e irresistibile comicità!

Luna Nuova – Tribù – aprile 2008
Clementi, torinese, scrittore e sceneggiatore, giunge con questo libro alla sua terza prova nel mondo del giallo. E lo fa con leggerezza e ironia, inserendo trama e personaggi in un contesto storico e sociale estremamente interessante: la Torino di inizio 900, quando la città si prepara a diventare la capitale del cinema. L’autore, attraverso le mosse e i pensieri del suo omonimo detective-giornalista, ci catapulta in un mondo di sartine e di caffè, di grandi personaggi (c’è pure Guido Gozzano, con tutto il suo charme) e di momenti febbrili nella vita di una città che ha saputo sempre offrire stimoli nuovi ai grandi cambiamenti, compreso il cinema. Ma di un giallo si tratta: e quindi la scoperta dell’assassino si nutre di pagine a sorpresa di cui non vogliamo assolutamente rivelare nulla. Con Clementi dunque entriamo in questo mondo datato inizio 900 e partiamo alla scoperta dei segreti della mitica “Aquila Film”, “la casa di produzione che con le sue storie visionarie inaugura l’autentico filone dei film dell’orrore, anticipando di un decennio i temi dell’Espressionismo tedesco”. Episodi divertenti in compagnia di un investigatore dilettante che di fronte ad un vaporoso abitino blu (quello indossato da una deliziosa fanciullina ad “effetto meringa”) sostituisce al vestito del giornalista un po’ annoiato quello di detective dal cuore puro e un po’ ingenuo.
Bruna Bertolo

La sbadante in villeggiatura

Due immagini che in sottofondo hanno il rumore delle onde e il fruscio del vento tra gli arbusti. Marisa Porello ritrae la “sua” sbadante in Toscana, sulla spiaggia fra Donoratico e San Vincenzo… un luogo meraviglioso.

libroinvacanza_1

libroinvacanza_2

Torino, 26 e 27 settembre: Portici di carta

PORTICIDICARTA_09Torna per il terzo anno Portici di Carta: la libreria più lunga del mondo sotto i portici del centro di Torino
L’iniziativa è promossa dall’Assessorato al Turismo e Commercio della Città di Torino e organizzata dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura assieme all’Associazione Presidi del Libro, nell’ambito dell’edizione 2009 della Festa dei Lettori, che lo stesso fine settimana coinvolge in tutta Italia decine e decine di iniziative per la promozione del libro e della lettura. Portici di Carta gode del sostegno della Regione Piemonte e della Camera di Commercio di Torino.
Il percorso
Per un intero week-end i portici di via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice si trasformano in un’immensa bancarella. Migliaia e migliaia di titoli per lettori di tutte le età, per tutti i gusti e tutte le tasche. Un’offerta irresistibile per il lettore appassionato, una tentazione per il semplice curioso, una proposta divertente anche per il passante impegnato nello shopping.
Le Vie del Libro
Il percorso di Portici di Carta è suddiviso in tratti tematici, vere e proprie «vie del libro» che facilitano l’orientamento nei diversi generi: la Via dei Ragazzi, della Storia, dei Viaggi… A breve la mappa completa.
Quest’anno sono annunciate due novità: l’area dedicata agli Editori piemontesi, sostenuta dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, e la Via delle Associazioni, che propone la ricca produzione editoriale del mondo dell’associazionismo italiano.

Diamo appuntamento a tutti coloro che sono FELICI DI LEGGERE sabato 26 settembre dalle 10 alle 24 e domenica 27 settembre dalle 10 alle 20.

Lo spazio dedicato ai libri della Neos Edizioni si trova in via Roma, nel tratto fra Piazza San Carlo e Piazza CLN (lato destro, direzione Porta Nuova).

Informazioni e immagine tratte dal sito http://www.porticidicarta.it/

Delitti e bagnetti

La nostra galleria fotografica dedicata al libro in vacanza degli autori Neos prosegue con un’immagine inviata da Gianfranca Fra in cui appare il suo “Delitti e provette”. Del resto i gialli e la “salsa di pomodoro” vengono  spesso accostati l’uno all’altro (almeno in ambito cinematografico).

Le profumate salsine (bagnet) di produzione casalinga, nulla però hanno di venefico, ci tiene a sottolineare l’autrice, e noi le crediamo sulla parola!

Delitti_e_bagnetti

DIECI GIORNI PER UN CONCORSO: DONNA D’IMPRESA

donna d'impresaSi può scrivere un racconto in dieci giorni? C’è chi pensa e ripensa, costruisce la trama e muove i personaggi e solo quando “ha tutto in testa”, scrive di getto. C’è chi centellina la scrittura, lascia che la pagina si riempia poco a poco, facendosi quasi condurre per mano dagli eventi che racconta. Si può scrivere un racconto in dieci giorni? Almeno, ci si può provare. Chissà che non ci si ritrovi nel prossimo mese di maggio, alla Fiera del Libro, a firmare dediche e raccogliere applausi…

http://www.neosedizioni.it


FACEBOOK – AMICI DI NEOS

Wikio - Top dei blog - Letteratura
Aggregatore rss
Blogstreet, dove il blog è di casa
pubbli_volario Illustrazione di Valeria Tomasi
settembre: 2009
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Creative Commons License
Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported.

amicidineos@gmail.com

Questo è l'indirizzo e-mail a cui inviare brani, racconti, poesie, tutto ciò che volete appaia sul blog.

http://www.neosedizioni.it

Il sito della casa editrice. La NEOS EDIZIONI si occupa dal 1996 di autori e tematiche del territorio. Le sue tredici collane spaziano dalla narrativa e memorie femminili alle autobiografie, alle raccolte di poesie e al giallo. Una particolare attenzione è data ai libri illustrati per l'infanzia, alla storia, cultura e tradizioni del Piemonte, alle ricerche storiche, ai cataloghi d'arte e agli scatti di viaggio.