Di donne e di gatti, di Gemma Rota Surra

rota-surra1

Pensieri intorno al mio libro “Di donne e di gatti”

Mi confronto quotidianamente con parole che ascolto professionalmente e narrative che mi pervadono (lavoro come psicoterapeuta e perito psicologo presso i Tribunali), e talvolta avrei voluto restituirle ad altri ascolti, oltre a quelli tecnici e professionali, ad ascolti cioè di comuni lettori che dall’elaborazione traessero suggestioni personali.

Ma emozioni, ricordi, l’inquietudine che ti porti dentro, mi hanno indotto a scrivere invece delle novelline, mettendo insieme i frammenti delle esistenze altrui con la mia, incrociandone le trame con le vicende delle creature predilette: i gatti .

Scrivere “di donne e di gatti” è anche stato ricomporre attraverso la scrittura la mia propria identità, ritrovando amati gatti della mia vita – tenerissimi, acrobati, pigroni, giocolieri, compagni imprevedibili e possessivi – e la voce quotidiana di donne sensibili che potevano confondere la propria vita con quella dei propri felini.

Quanto allo scrivere considero molto significativo il pensiero di Claudio Magris “perché scrivere serve anche a questo, a distrarsi dalla morte”; ma, poiché ho scritto anche perché altri condividano il mio sentire, la realizzazione editoriale (anche grafica, a mio avviso deliziosa nelle riproduzioni di gatti ‘habillés’) mi ha compiaciuta molto e dato vera gioia.

L’abbinamento donne – gatti proposto nel mio libro è questione che non richiede spiegazioni razionali, ma pesca nell’indicibile perturbante delle affinità profonde tra queste creature.

La frequentazione dei gatti – visceralmente amati- mi ha convinto del ‘valore aggiunto’ dai gatti alla vita degli umani, come peraltro già indicato da chi ha scritto: “ci sono due modi per sfuggire l’umana miseria, suonare l’organo e osservare i giochi dei gatti”.

Di questo valore aggiunto qualcosa è dato sapere dalla lettura del libro.

Gemma Rota Surra, torinese, psicologa, psicoterapeuta e consulente tecnico presso alcuni tribunali, pubblicista ed autrice di recensioni e articoli professionali, collaboratrice per molti anni de “l’Eco del Chisone”.

Nella sezione “Fogli di parole” è inserito l’incipit della novellina “Lei e Giappone”.

1 Response to “Di donne e di gatti, di Gemma Rota Surra”


  1. 1 Patrizzia Casta 30 luglio 2019 alle 13:12

    I fare una visita ogni giorno alcuni pagine web e blog a leggere post , eccezione questo blog
    web site dà caratteristica basata articoli . Maramures Grazie, buona
    giornata!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




FACEBOOK – AMICI DI NEOS

Wikio - Top dei blog - Letteratura
Aggregatore rss
Blogstreet, dove il blog è di casa
pubbli_volario Illustrazione di Valeria Tomasi
aprile: 2009
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Creative Commons License
Tutti i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported.

amicidineos@gmail.com

Questo è l'indirizzo e-mail a cui inviare brani, racconti, poesie, tutto ciò che volete appaia sul blog.

http://www.neosedizioni.it

Il sito della casa editrice. La NEOS EDIZIONI si occupa dal 1996 di autori e tematiche del territorio. Le sue tredici collane spaziano dalla narrativa e memorie femminili alle autobiografie, alle raccolte di poesie e al giallo. Una particolare attenzione è data ai libri illustrati per l'infanzia, alla storia, cultura e tradizioni del Piemonte, alle ricerche storiche, ai cataloghi d'arte e agli scatti di viaggio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: